Libro

Il libro tratta della flora di questa montagna calcarea della Sardegna (N° 725 taxa), forse anche la più ricca di endemismi (N° 105 entità), di cui alcuni esclusivi (Ribes sardoum, Nepeta foliosa). Tra l’altro, il Ribes sardoum è stato scelto come pianta simbolo per l’Isola.

In passato già diversi valenti botanici (Moris, Herzog, Schmid) si interessarono alla flora del Corrasi individuando nuove specie che in questa montagna trovano habitat peculiari. In tempi più recenti, dopo la riscoperta del Ribes da parte del Rovinetti, le ricerche di Arrigoni e Di Tommaso hanno contribuito ad incrementare il numero di nuove specie anche per la scienza, che fanno di questo rilievo calcareo uno dei centri di biodiversità tra i più importanti d’Italia.

Il testo non si limita alla sola descrizione della flora e della vegetazione, ma dedica spazio anche agli aspetti ambientali e naturalistici (climatici, geologici, morfologici, pedologici, faunistici) oltre che alla storia pregressa sull’uso del territorio che ha inciso sulla configurazione attuale del paesaggio vegetale.